Immunizzati dal mobbing

Il Dott. Luca Iovane, Psicologo del Lavoro e Life Coach, descrive le conseguenze psicologiche del mobbing e insegna come difendersi, “immunizzandosi”.

mobbing.jpg

Il Dottor Luca IOVANE, segue da vicino tutti i disagi che possono crearsi, evolversi e manifestarsi nel mondo del lavoro.

Gli autori di Guida-Psicologi hanno voluto intervistarlo per mettere più luce su un aspetto in concreto, il mobbing, fenomeno non sempre facile da riconoscere e da condividere.

1.Come si riconosce un paziente colpito da un’azione di mobbing?

I principali segnali di un paziente affetto da mobbing sono da individuare nel fatto che la vittima non lavora più con gli stessi ritmi e la stessa efficienza: la sua produttività si riduce notevolmente sino ad arrivare a 80% della capacità lavorativa individuale.

2.Cosa succede psicologicamente al paziente in questa situazione? E come dovrebbe reagire? continua a leggere

Precedente WAVE e le associazioni europee che ne fanno parte lanciano la campagna Step up! Successivo Manifestazione dei lavoratori delle imprese della Federdistribuzione